Trattamenti con laser fraxel su cicatrici ipertrofiche e cheloidi

L’attuale tecnologia dei laser medicali di classe 4 permette di trattare anche cicatrici chirurgiche e non, cicatrici post-infiammatorie tipo quelle post-acneiche, cicatrici ipertrofiche, cheloidi, smagliature determinando un miglioramento del quadro clinico con un rimodellamento della lesione, rendendola meno spessa, meno rossa, più sottile e più lineare, e quindi meno visibile, pur sottolineando sempre che le cicatrici/cheloidi NON possono sparire completamente.
I meccanismi di azione in genere sono sovrapponibili: in sintesi favoriscono la stimolazione dei fibroblasti del derma, con conseguente neosintesi e rimodellamento di fibre collagene ed elastiche che compongono il derma e danno sostegno ed elasticità alla cute. Clinicamente ciò si traduce in maggiore levigatezza e lucentezza della zona trattata, un miglioramento della trama (texture) cutanea, una riduzione di spessore della cicatrice, una riduzione di larghezza. Tali risultati clinici rendono la cicatrice meno evidente.

Diverse apparecchiature laser presenti nel nostro centro possono essere indicate nel trattamento/rimodellamento di cicatrici bianche di varia origine, cicatrici ipertrofiche, cheloidi, smagliature bianche, cicatrici post-acneiche:

    • Laser Fraxel (Erbium Frazionale) Stolta
    • Laser EV Nd:YAG 1064 nm
    • Laser Frazionato EV 1440 nm
    • Laser CO2 Frazionato
    • Laser Nd:Yaq Q-Switched Hoya-Combio

Effetti collaterali e complicanze

    • bruciore, raramente dolore, durante l’intervento;
    • rossore (eritema) e gonfiore (edema) per qualche giorno, generalmente 4-7 giorni;
    • colorazione grigio-bluastra che può durare 5-7 giorni;
    • raramente formazione di croste siero-ematiche che possono durare 10-14 giorni;
    • esiti pigmentari transitori (ipocromie e/o ipercromie), che possono durare a lungo (1-2 mesi).

Comportamenti e precauzioni post-trattamento laser

    • non esporsi al sole/raggi ultravioletti per un mese dopo il trattamento;
    • utilizzare una protezione solare totale;
    • non assumere aspirina e fans in genere la settimana dopo la seduta laser;
    • detergere la cute con acqua tiepida/fredda (non calda) nei giorni immediatamente successivi al trattamento.

Questi trattamenti laser si possono associare/alternare tra loro e con altri trattamenti chirurgici, come ad esempio crioterapia, infiltrazioni steroidee o conterranei farmacologiche a domicilio.
Non esiste un unico intervento in grado di correggere efficacemente tutti i diversi tipi di cicatrici osservate comunemente sulla cute di un Paziente acneico. Ogni cicatrice possiede caratteristiche cliniche proprie. La sequenza di trattamenti proposti tiene conto di tutte queste diversità. Il numero di interventi dermochirurgici necessario ad ottenere una buona correzione delle cicatrici non è facilmente prevedibile e dipende da diversi fattori: risposta locale e generale del Paziente alle specifiche procedure effettuate; estensione e profondità delle cicatrici; osservanza dei consigli terapeutici dati dal medico; stabilizzazione dei processi infiammatori dell’acne. Tutta la cute del volto può migliorare progressivamente sia per quanto riguarda le alterazioni del suo spessore (depressioni e sporgenze cicatriziali) che quelle relative alla sua pigmentazione (iper-pigmentazioni post- infiammatorie). Le cicatrici vengono gradualmente rimodellate, spianate e livellate progressivamente, diventano meno irregolari alla luce tangente. Questi miglioramenti clinici sono dovuti alla formazione di nuove fibre collagene ed elastiche nel derma determinando un naturale “effetto lifting”.

Le cicatrici ipotrofiche depresse possono essere:

    • “a stampo”;
    • “a piccozza”;
    • “a scodella”;
    • “a conformazione irregolare”

  • Chiama per fissare un appuntamento

    Fissa un appuntamento per un consulto preliminare, valuteremo insieme il tuo caso personale e sceglieremo l’approccio terapeutico più adatto. Puoi fissare un appuntamento compilando il form oppure puoi contattarci da rete fissa al numero 0683085653 oppure da rete mobile al numero 3356582455.

  • FISSA UN APPUNTAMENTO

Le cicatrici post-acneiche sono diverse per tipologia, forma, estensione, profondità e distribuzione. Si possono correggere con varie metodiche, strumentali e non, in modo sequenziale. A tal fine si possono stilare programmi terapeutici.
Le cicatrici a “piccozza”, piccole e profonde vengono asportate chirurgicamente con dei micro-bisturi cilindrici dello stesso diametro delle lesioni. I difetti residui vengono suturati.
Le cicatrici “a stampo” (ex post-varicella), possono essere asportate chirurgicamente o rimodellate con stimolazione meccanica del derma cicatriziale per spianarne i bordi e sollevarne il fondo.
Le cicatrici “a scodella” vengono progressivamente sollevate con l’introduzione di microvolumi di filler permanente (sostanza di sintesi progressivamente inglobata nel derma cicatriziale). Una volta ridotte e livellate le depressioni cicatriziali è possibile intervenire con altre metodiche, da sole od in combinazione sequenziale in base all’ estensione ed alla tipologia delle cicatrici da trattare (laser CO2, i peeling chimici profondi).
Questi trattamenti rendono la cute del volto in toto più tonica ed elastica e riducono gli inestetismi delle depressioni cicatriziali.
La strategia d’intervento, sempre assolutamente personalizzata per ogni Paziente, è in grado di produrre una serie di effetti migliorativi attivando, in modo specifico e mirato, i naturali processi di riparazione e rimodellamento delle cicatrici post-acneiche. La produzione di nuove fibre collagene in corrispondenza delle aree sottoposte a trattamento, determina un persistente sollevamento delle depressioni cicatriziali. I processi di rimodellamento dei tessuti che seguono qualsiasi tipo d’intervento invasivo sulla cute, perdurano a lungo nel tempo e contribuiscono a consolidare gli effetti migliorativi indotti dalle singole sedute di trattamento. La sapiente combinazione di prodotti topici ad azione schiarente, abbinata ad una corretta e bilanciata protezione solare, contribuiscono a migliorare le alterazioni pigmentarie di origine post-infiammatoria.
Le singole procedure chirurgiche possono svolgersi anche in anestesia locale di superficie. Può essere richiesta una profilassi antivirale ed antibatterica. Gli occhi vengono protetti con il posizionamento di adeguati occhiali metallici protettivi nel caso la correzione preveda l’uso di strumenti laser.
La sensazione di disagio è minima alla fine delle sedute. La maggior parte dei pazienti riferisce una sensazione di tensione-calore superficiali. Le aree trattate vengono protette da un’adeguata medicazione. Una serie di impacchi di ghiaccio minimizza efficacemente le sensazioni dolorose. Le aree trattate possono apparire più gonfie per alcuni giorni. Le medicazioni post-operatorie sono quotidiane a domicilio per 5-7 giorni. Il regime cosmetico personalizzato dei pazienti potrà essere ripreso alla fine dei processi riparativi superficiali. L’arrossamento cutaneo è sinonimo di attività sintetica di nuovo collagene ed elastina da parte delle cellule deputate ai processi di riparazione. L’uso di correttori cosmetici è in grado di mimetizzarlo efficacemente. La cute trattata è più sensibile ai raggi solari e va protetta adeguatamente.
La durata degli interventi dipende dal numero, dall’estensione, dalla tipologia e dalla collocazione anatomica delle lesioni cicatriziali da trattare. Una volta raggiunta la correzione completa l’attività sintetica della cute si mantiene attiva per ulteriori 4- 6 mesi. Molti dei nostri pazienti mantengono dei buoni effetti correttivi per molti anni. Lo stile di vita (alimentazione, attività fisica, esposizione ai raggi solari, abbronzatura artificiale, fumo) e le precauzioni attuate per rallentare il progredire dell’età influenzano grandemente la durata degli effetti prodotti dagli interventi. E’ comunque possibile mantenere più a lungo i miglioramenti correttivi adottando una serie di strategie di trattamento che comprendono: Bio-rilassamento con tossina botulinica, Bio-ringiovanimento con acido ialuronico non reticolato, Biorimodellamento con acido ialuronico reticolato, Fotoringiovanimento con luce policromatica pulsata ad alta intensità, Peeling chimici a varia concentrazione, oltre ovviamente ad un regime di cura personalizzato della pelle.

Terapie e trattamenti

I risultati sono visibili progressivamente nel giro di 30-90 giorni dopo ogni seduta. I costi per la consulenza iniziale e per i trattamenti sono ragionevoli in rapporto al livello di qualità fornito dal nostro Centro. I prezzi dipendono dall’estensione e dall’entità dei difetti delle aree trattate, dai tempi di esecuzione e dalla difficoltà tecnica dei singoli trattamenti. Contattaci per avere ulteriori informazioni.

Attrezzature utilizzate

WhatsApp us